Una strategia vincente per la coltura del girasole

News dalle imprese

Il marchio Suneo® contraddistingue le varietà frutto della più innovativa selezione.


coltura girasole

Nel mondo vengono coltivati
circa 25 milioni di
ettari di girasole. I principali
paesi produttori sono: la
Russia (con 7 milioni di ettari),
l’Ucraina (5 milioni) e la Ue28
(4 milioni). Grazie alla sua rusticità,
il girasole può essere impiegato
nelle rotazioni colturali
anche nei paesi aridi e semiaridi
integrandosi molto bene con i
cereali a paglia e
il mais.

Una buona
parte delle coltivazioni
di girasole produce semi
dai quali si estrae un olio che
ha un elevato contenuto di acido
linoleico (un acido grasso
polinsaturo adatto per le salse).

Tuttavia il mercato si sta spostando
verso varietà ad elevato
contenuto di acido oleico (acido
grassomonoinsaturo), più salutare
e decisamente più stabile
ad elevate temperature, quindi
più adatto alla friggitura. Il
mercato dell’alto oleico è quindi
in rapida crescita e sta guadagnando
terreno specie in
Francia (dove ormai rappresentano
il 62% delle coltivazioni di
girasole), in Italia (35%) e in
Spagna (14%).

Il girasole è una pianta che
può essere utilizzata in moltissimi
campi, dall’alimentazione
umana e animale, fino alla produzione
di biocarburante.

Per Limagrain il girasole è
diventato una coltura strategica
agli inizi degli anni 2000. Il
Gruppo ha utilizzato questa
coltura per rafforzare la sua presenza
globale in Russia e Ucraina,
i due paesi leader mondiali
nella produzione di girasole. È
difficile essere
presenti nel mercato
del mais in
quei Paesi senza
offrire allo stesso tempo varietà
di girasole competitive ed effettivamente
le due coltivazioni
sono complementari in termini
di rotazione colturale. Limagrain
così ha vinto la sfida e oggi
per il girasole il Gruppo è il
terzo in Europa, con posizione
da leader in Turchia e Bulgaria e
al secondo posto in Romania,
Serbia e Moldavia.

NUOVI TRAGUARDI

Naturalmente per il futuro Limagrain
intende continuare a
sviluppare la sua attività nel
mais puntando a una leadership
assoluta. Per fare questo Limagrain
sta lavorando alla creazione
di varietà oleiche a elevate
performance sia in termini di
produttività che di resistenza alle
avversità (virus, malerbe, parassiti)
presenti nelle diverse
aree geografiche. In particolare,
nelle zone attorno alMarNero e
in alcune zone del Mediterraneo,
come Spagna e Turchia (ma
non in Italia), è particolarmente
sentito il problema dell’orobanche.
Il Gruppo sta anche cercando
di dotarsi internamente di
strumenti per incrementare la
resa della produzione di seme
commerciale. Nel 2013, ad
esempio, Limagrain ha acquisito un’azienda di produzione sementiera
in California (Usa).

La ricerca Limagrain nel girasole
inizia alla fine degli anni ’80.
Attraverso collaborazioni e l’acquisizione
di programmi di breeding,
specie in Australia, sono
stati sviluppati ibridi decisamente
interessanti. Ma il passo
significativo è stato fatto nel ’99
con la creazione di Soltis in partnership
(al 50%) con Euralis, cooperativa
agricola e compagnia
agroalimentare francese.

Lo stretto legame fra Soltis
(azienda che si occupa esclusivamente
di breeding) e il
marketing ed il team di vendita
di Limagrain ha contribuito
alla realizzazione di varietà
che fossero in grado di rispondere
alle esigenze degli agricoltori
e delle aziende che trasformano
il girasole (oleifici).

Limagrain propone varietà
di girasole resistenti agli erbicidi
che si basano sulla tecnologia
Clearfield® grazie alla quale si
può ottenere ilmiglior controllo
delle infestanti, e dell’orobanche
in particolare. La tecnologia
Clearfield Plus®, grazie al più
ampio spettro di tolleranza
all’erbicida, andrà ad ampliare
l’offerta Limagrain nel 2015.

LEADERSHIP IN TURCHIA

È con il marchio Suneo® che Limagrain
evidenzia la sua proposta
innovativa per il girasole.
Suneo® contraddistingue le varietà
che integrano la più avanzata
genetica, ossia una piattaforma
di geni che resistono
all’orobanche nell’ambito della
tecnologia Clearfield® e Clearfield
Plus®. Le varietà Suneo®
sono già disponibili in Turchia,
Spagna, Romania e Bulgaria e
nel 2015 ne è prevista la commercializzazione
in altri paesi
europei (Ucraina, Russia, Ungheria
e Francia).

Limagrain Turchia, filiale di
Limagrain Europe fondata nel
1984, da lavoro a 64 persone.
Nella campagna 201213
ha
venduto per 99,4 milioni di lire
turche pari a circa 34 milioni di
euro. Con il 45% del mercato
Limagrain è leader nelle vendite
di seme di girasole in Turchia
dove uno staff di specialisti dedicati,
fornisce un importante
sostegno ad agricoltori e commercianti.

Dopo la Bulgaria, dove il rischio
si estende sul 90% della
superficie coltivata a girasole,
la Turchia, con il 62%, è il paese
in cui gli attacchi di orobanche
rappresentano il rischio più
elevato.

Allegati

Scarica il file: Una strategia vincente per la coltura del girasole

Pubblica un commento