Nova Agricoltura in oliveto, l’1 aprile in Toscana

Potatura e agricoltura sostenibili, distribuzione mirata di agrofarmaci e fertilizzanti, smart farm, irrigazione, raccolta, controllo delle infestanti, lavorazione del terreno,…

DSC01711-600x400

Potatura e agricoltura sostenibili, distribuzione mirata di agrofarmaci e fertilizzanti, smart farm, irrigazione, raccolta, controllo delle infestanti, lavorazione del terreno, macchine per la potatura e gestione delle malerbe. Questi i temi della seconda edizione di Nova Agricoltura in oliveto, la manifestazione organizzata da Edagricole legata alle riviste Terra è Vita e Olivo e Olio, in programma il primo aprile all’agriturismo San Martino (Via Privata San Martino, Ponsacco, Pisa). Il filo conduttore dell’evento di quest’anno è: innovare nella tradizione. Nel corso della giornata si svolgerà anche la finale del quindicesimo campionato di potatura a vaso policonico, in collaborazione con Assam (Agenzia Servizi Settore Agroalimentare delle Marche).
Dopo il successo della prima edizione del 30 aprile 2016, svoltasi all’azienda sperimentale Arsial di Montopoli di Sabina (Ri), con la partecipazione di 700 tra potatori, olivicoltori e tecnici, quest’anno Nova in oliveto ha scelto la Toscana, altra terra con una tradizione olivicola di primissimo piano.
Questo il programma della giornata nel dettaglio:

Ore 8:30 Registrazione dei partecipanti al 15° campionato nazionale di potatura dell’olivo;

Ore 9:00 Registrazione visitatori

Ore 9:30 – 11:15 Finale del “Campionato di Potatura” e dimostrazione potatura

Ore 11:15 – 13:00

  • Cantieri su lavorazione del terreno, nutrizione, gestione

Ore 13:00 “Merenda del Potatore” offerta dagli organizzatori a partecipanti e visitatori

 

Ore 14: workshop: Nuovi indirizzi nella difesa fitosanitaria dell’oliveto. Parteciperanno docenti esperti del settore, tecnici e funzionari regionali. Gestire correttamente l’oliveto significa comprendere le caratteristiche dell’albero e saper intervenire tempestivamente in modo da ottenere i migliori risultati produttivi e di reddito. La chioma dell’olivo modifica le sue prestazioni a seconda delle condizioni ambientali e di fattori legati alla presenza di fitofagi e malattie. La gestione della potatura (che determina la distribuzione della luce e regola l’equilibrio tra attività vegetativa e produttiva), e della difesa fitosanitaria, diventano fondamentali per il successo e la sostenibilità dell’oliveto. Nel workshop questi temi saranno affrontati dal punto di vista tecnico alla luce anche delle recenti novità legislative sulla distribuzione dei prodotti antiparassitari e la manutenzione e taratura delle macchine irroratrici. Nel corso del simposio avverrà anche la proclamazione dei vincitori del 15esimo campionato di potatura dell’olivo a vaso policonico.
Durante la mattinata si potranno visitare gli stand di aziende che esporranno attrezzature e macchine per la gestione della chioma, la raccolta delle olive, la distribuzione degli agrofarmaci e l’irrigazione.
Il campionato di potatura sarà presentato in una conferenza stampa in programma il 30 marzo alle 12 nell’ufficio cerimoniale della Regione Toscana. Ai partecipanti saranno offerti una lattina di olio Igp e una piccola confezione di cosmetici Naturalia prodotti con olio extra vergine di oliva toscano Igp biologico. Nel corso del workshop ci sarà anche la proclamazione dei vincitori del 15° Campionato Nazionale di Potatura dell’Olivo. La partecipazione è ad ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento posti.

Per informazioni: eventi.edagricole@newbusinessmedia.it
Telefono: 051.6575813

Scarica la locandina con il programma completo della giornata

 

 

campo

Per iscriverti a Nova Agricoltura in oliveto clicca qui

Pubblica un commento