Innovazione e ricerca, l’approccio bottom-up

Una delle grandi novità dei Piani di sviluppo rurale 2014-2020 è la misura cooperazione. Consente di attivare progetti di sviluppo di tecniche e tecnologie determinanti anche per il comparto vigneto-cantina. Il presupposto è quello di attivare un Goi, gruppo operativo per l’innovazione, una sorta di joint-venture composta da produttori, ricercatori e consulenti, secondo le modalità previste dal Pei, partenariato europeo per l’innovazione

vigneto

Goi, gruppi operativi per l’innovazione

Obiettivo
  • Cercare soluzioni attraverso l’innovazione e la verifica di nuove tecnologie/processi produttivi
Beneficiari
  • Costituiti da agricoltori, operatori del settore, ricercatori, consulenti, formatori ecc
Forma di sostegno
  • Contributo in conto capitale sotto forma di sovvenzione globale
La spesa ammissibile
  • 15mila – 1 milione in relazione alla dimensione del Goi e/o alla tematica
L’intensità dell’aiuto
  • Dal 70% al 100% della spesa ammissibile in funzione delle focus area di riferimento

Fonte: Assessorato agricoltura Regione Emilia-Romagna

Pubblica un commento