I 4 pannelli di DropSave

DROP SAVE. Irroratore con recupero di prodotto dotato di 4 pannelli che consentono di trattare due filari contemporaneamente. È disponibile in versione trainata con cisterne da 1000 e 2000 litri e pannelli che possono trattare filari da 2 a 3,5 metri. Su ciascun pannello è installata sia una serie di ugelli per la distribuzione del fitofarmaco, sia un potente getto d’aria che contribuisce a migliorare l’indirizzamento sulla vegetazione.

Il prodotto che non si deposita su foglie o grappoli colpisce così il pannello opposto, dove viene rimesso in circuito da aspiratori brevettati Ideal, che lo inviano a una cisterna di dissipazione dalla quale arriva poi alla cisterna principale. Un software per la regolazione automatica dei pannelli, automatizzato da un sistema brevettato di sensori di prossimità ad effetto elettromagnetico Hall, è stato ottimizzato per facilitarne l’uso.  Il sistema permette in particolare di impostare e memorizzare i parametri per ogni vigneto e richiamarli al successivo passaggio, nonché di chiudere i pannelli durante le svolte in capezzagna per poi riportarli in posizione di lavoro. Ulteriori sistemi automatizzati adeguano e sincronizzano l’erogazione alla velocità di avanzamento e da un inclinometro brevettato che calcola la quantità di prodotto recuperato, qualsiasi sia la posizione della macchina.

SUPRA. Nebulizzatore a polverizzazione pneumatica dotato di un ventilatore centrifugo di grande performance, indicato per trattamenti a basso/medio volume su vigneti di medio-ampie dimensioni e con vegetazione rigogliosa. Il ventilatore assicura una finissima e costante micronizzazione, un perfetto equilibrio sui diffusori ed un’ottima copertura con risparmio di tempo e di prodotti. Disponibile sia nella versione portata che trainata, viene equipaggiato con apposite barre che possono trattare fino a 3 filari contemporaneamente e le cui funzioni possono essere gestite dal posto di guida.

La macchina, inoltre, è dotata di un doppio circuito di pressione. Il primo, ad alta pressione, è utilizzato per la gestione dei servizi quali la continua miscelazione della soluzione in cisterna e per usi secondari, quali ad esempio l’utilizzo di lance. Il secondo, a bassa pressione, è invece diretto alla gestione dell’erogazione del prodotto per il trattamento.Ogni diffusore è dotato di un porta piastrina antigoccia con rubinetto di chiusura, che permette di chiudere individualmente i diffusori evitando così sprechi di prodotto.

Pubblica un commento