Nettarine a polpa gialla

Liste varietali

Il gruppo delle nettarine gialle continua ancora ad essere il più innovativo sia per numero di cultivar recentemente introdotte sia per le differenti tipologie di sapore (acidulo, equilibrato, subacido) che si distribuiscono ormai in tutte le epoche dei 95 giorni di maturazione. Peraltro il numero di cultivar ritenute valide dal


nettarine

Il gruppo delle nettarine gialle continua ancora ad essere il più innovativo sia per numero di cultivar recentemente introdotte sia per le differenti tipologie di sapore (acidulo, equilibrato, subacido) che si distribuiscono ormai in tutte le epoche dei 95 giorni di maturazione. Peraltro il numero di cultivar ritenute valide dal progetto (29) è fortemente cresciuto negli ultimi anni (Amiga* e Alitop*, 2011; Big Bang* Maillara* e Magique* Maillarmagique*, 2012; Romagna Gold, Romagna Big e Francesca, 2013) e si avvicina sempre di più a quello delle pesche gialle.

 

In epoca extraprecoce e precoce sone 3 le cultivar idonee per tutte le aree: Big Bang* Maillara*, subacida dal sapore un po’ piatto che si distingue per aspetto, pezzatura, consistenza e tenuta dei frutti, Ambra*, rustica e produttiva ma di forma allungata e di sapore eccessivamente acidulo e Big Top® Zaitabo*, che rimane ancora la subacida di riferimento per forma, pezzatura, consistenza, tenuta e sapore gradevole, anche se l’albero è di difficile gestione per l’eccessiva vigoria e richiede interventi al verde.

 

Se si eccettua Maria Laura, valida solo per il Centro-Sud, la prima metà del periodo intermedio è contraddistinto da una serie di cultivar medio-precoci, tutte di recente introduzione: Amiga*, rustica e produttiva ma con frutti di tipo tradizionale e di sapore medio acidulo; Romagna Gold*, produttiva e con frutti di buona colorazione, consistenza e sapore subacido anche se di pezzatura disforme; Alitop*, rustica e produttiva e con frutti di bell’aspetto, anche se di forma un po’ allungata, ottima consistenza e tenuta, sapore dolce subacido; Romagna Big*, che ha frutti di grossa pezzatura, buona colorazione, consistenza e sapore di tipo subacido, ma che maturano in modo scalare. Nella seconda metà del periodo intermedio si riconfermano ancora le cultivar classiche medio-tardive, tutte di tipo acidulo, ormai da tempo conosciute che contribuiscono a formare ancora il grosso della produzione nazionale.

 

In epoca tardiva si riaffermano ancora 3 cultivar adatte per tutte le aree, tutte affidabili sia sotto il profilo agronomico sia per quello pomologico: Sweet Red®, Sweet Lady* e Maria Dolce*, le prime due di tipo acidulo, la terza gradevolmente subacida. Nel periodo molto tardivo vengono promosse da tutte le grandi aree: Morsiani 90®, produttiva dai frutti di buona pezzatura e consistenza, anche se scarseggiano colore e sapore; Francesca, valida per produttività, pezzatura, consistenza, aspetto e sapore dei frutti poco sensibili alla segnatura da pioggia; Max 7®, produttiva, di buona forma, sovraccolore brillante, buona consistenza e sapore che presenta però callo al nocciolo e talora è sensibile al cracking.

Allegati

Scarica il file: Nettarine a polpa gialla

Pubblica un commento