“Nutriamo la terra, i fertilizzanti in un minuto” a Chieri la medaglia d’oro del Concorso di Assofertilizzanti

PARTNER

Le classi IV A e IV B dell’Istituto Vittone vincono il primo posto del concorso promosso dall’Associazione di Federchimica, che stimola il dibattito sul contributo offerto dai fertilizzanti all’innovazione in agricoltura.


Assofertilizzanti_Premiaz_ist_Vittone_2014

Medaglia d’oro all’Istituto Vittone di Chieri
(TO) per la seconda edizione del Concorso
Nazionale “Nutriamo la terra. I fertilizzanti
in un minuto”
promosso da Assofertilizzanti
– Associazione nazionale produttori di fertilizzanti che fa parte di
Federchimica.
Le classi IV A e IV B dell’istituto
torinese si sono aggiudicate il primo posto del concorso grazie alla
realizzazione di un progetto creativo ed originale dedicato al mondo dei
fertilizzanti.

 

Il concorso, promosso a livello nazionale,
era rivolto a tutte le classi degli Istituti Tecnici Agrari italiani, degli
Istituti Professionali per l’Agricoltura o frequentanti l’indirizzo di
Tecnologie Alimentari degli Istituti Tecnici Industriali Statali; in
particolare, gli studenti erano chiamati a realizzare un video divulgativo, che
spiegasse in modo semplice ed efficace l’importanza della fertilizzazione del
suolo agricolo al consumatore. Prendersi cura della terra proteggendo il
patrimonio agricolo italiano e promuovendo un’agricoltura sostenibile,
rispettosa dell’uomo e dell’ambiente, è, infatti, lo strumento chiave per una
produzione sempre più sostenibile, forte dell’utilizzo dei mezzi tecnici oggi
disponibili e in continua evoluzione.

La giuria, composta da 5 importanti esponenti del mondo dei media e
dell’Università, oltre che da illustri rappresentanti dell’Associazione promotrice,
ha deciso di assegnare il primo posto alle classi
IV A e IV B dell’Istituto Vittone di Chieri, in provincia di Torino,
per
avere presentato un video dall’alto valore tecnico, che comunica con
originalità l’importanza della fertilizzazione del terreno per un’agricoltura
di qualità.

La classe
vincitrice, accompagnata dal docente referente del concorso, è stata premiata questa
mattina a Perugia, presso la sala della Provincia, in occasione dell’Assemblea annuale di Assofertilizzanti. Tra i premi
a loro assegnati, un buono da 1.000 euro per l’acquisto di materiale
specialistico ad uso didattico e una o due giornate di training presso una
delle strutture messe a disposizione dalle aziende associate ad
Assofertilizzanti.

“L’industria dei
fertilizzanti in Italia propone per il secondo anno consecutivo questa
iniziativa che incoraggia i giovani a continuare a credere nell’agricoltura
come sbocco professionale, oltre che come settore chiave per l’innovazione e il
progresso

ha dichiarato Francesco Caterini, Presidente di
Assofertilizzanti
Il progetto è una dimostrazione concreta dell’impegno dell’Associazione
nell’investire nei giovani al fine di stimolarli ad un confronto sul mondo
della fertilizzazione e nel valorizzare il contributo offerto dai fertilizzanti
all’evoluzione del settore agricolo italiano.”

 

L’agricoltura italiana, infatti, rappresenta un
settore in controtendenza: nel 2013 si è assistito alla crescita del lavoro
dipendente nel settore, con un aumento del 5,1% degli occupati under 35 (dati
Cia). Inoltre, secondo i dati pubblicati recentemente da Almalaurea, un
agronomo su due trova lavoro entro un anno dal conseguimento del titolo, e
quasi uno su tre con un contratto stabile. Dall’inizio della recessione la
facoltà di Agraria ha fatto registrare un picco di immatricolazioni superiore
al 40%, a fronte di un crollo generalizzato delle iscrizioni di oltre il 12% in
cinque anni.

Pubblica un commento